P.IVA 07091800487

Autore: Caf/Patronato INPAS AMcall services

CAF / PATRONATO INPAS - TFDC. professionisti su tutto !

Delega identità digitale INPS per minori: online la procedura

Per la delega dell’identità digitale INPS per minori è ora online la procedura dedicata, come indicato dal comunicato INPS del 17 gennaio 2022. Si tratta della possibilità, per i genitori che lo richiedono, di poter presentare richieste all’INPS per conto dei propri figli minorenni, attraverso una delega attivabile direttamente online, senza bisogno di recarsi fisicamente…
Leggi tutto

Assegno Unico: requisiti per figli maggiorenni

L’Assegno Unico è erogato anche a figli maggiorenni (fino a 21 anni) in possesso di particolari requisiti. Prima di tutto, anche i figli maggiorenni devono essere a carico, ossia devono far parte del nucleo familiare così come indicato ai fini ISEE. Inoltre, sia al momento dell’invio della domanda di Assegno Unico, che per tutta la…
Leggi tutto

Simulazione online importo Assegno Unico: nuovo servizio INPS

La simulazione online dell’importo dell‘Assegno Unico è un nuovo servizio INPS che dà la possibilità, a chi è interessato, di conoscere preliminarmente l’importo mensile dell’Assegno Unico per figli a carico, in partenza dal 1° gennaio 2022. Come funziona? La simulazione online dell’importo dell’Assegno Unico può essere consultata attraverso qualsiasi dispositivo fisso o mobile, ed è…
Leggi tutto

Il Fondo Dopo di Noi per la disabilità senza sostegno familiare

Il Fondo “Dopo di Noi”, per supportare la disabilità senza sostegno familiare, nasce con la legge n.112 del 2016, per poi essere disciplinato dal decreto del 23 novembre 2016 e successivamente dal decreto-legge n.86 del 2018. Per il 2021, il Fondo prevede una dotazione di 76,1 milioni di euro, come stabilito dal Decreto Rilancio (n.34/2020)…
Leggi tutto

Assegno Unico 2022: prestazioni sostituite e domanda in assenza di ISEE

L’Assegno Unico 2022 ha sostituito alcune prestazioni, e si può inviare domanda anche in assenza di ISEE, percependone l’importo più basso. A sottolinearlo il comunicato stampa INPS del 31 dicembre 2021, che annuncia anche l’avvio della procedura di invio delle domande a partire dal 1° gennaio 2022. Prestazioni sostituite Le prestazioni sostituite dall’Assegno Unico 2022…
Leggi tutto

Riconoscimento lavori pesanti: domanda entro il 1° maggio 2022

Diritto a pensione 2023 Per il riconoscimento dei lavori pesanti, le domande vanno presentate entro il 1° maggio 2022, così da raggiungere i requisiti per il diritto a pensione 2023 (periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2023). A comunicarlo il Messaggio INPS n.1201 del 16 marzo 2022, il quale riporta le…
Leggi tutto

Invalidità civile: visite di revisione

Nuova procedura per la revisione dell’invalidità civile da parte dell’INPS Per la visita di revisione dell’invalidità civile, una nuova gestione è stata comunicata dall’Inps con il messaggio n.926/2022, in cui si va a introdurre la nuova procedura di convocazione dell’interessato alla periodica visita che accerti la permanenza delle condizioni sanitarie presenti nel verbale di accertamento dell’invalidità…
Leggi tutto

Bonus Asilo Nido 2022: invio domanda

Bonus Asilo Nido e Assistenza Domiciliare per figli minori Per il Bonus Asilo Nido 2022 e per l’Assistenza domiciliare per figli minori è possibile ora inviare la domanda, anche tramite i servizi del nostro Patronato Inpas Confsal. Vuoi fare la domanda? Qui! Si tratta della domanda per richiedere il contributo per il pagamento delle rette…
Leggi tutto

Pensione Anticipata “Quota 100”: requisiti 2022

Per la pensione anticipata “Quota 100”, i requisiti 2022 sono stati pubblicati dall’Inps attraverso la circolare n.38, datata 8 marzo 2022. Rifacendosi infatti alla Legge di Bilancio 2022 (n.234/2021), l’Istituto di Previdenza riconosce il diritto a tale pensione ai soggetti che, al 31 dicembre 2022, abbiano raggiunto almeno 38 anni di contributi e 64 anni…
Leggi tutto

Pensione ai superstiti in favore del coniuge separato per colpa o con addebito

La pensione ai superstiti in favore del coniuge separato (per colpa o con addebito) spetta a quest’ultimo anche se non ha diritto agli alimenti, perché la sua figura risulta assimilata, sotto ogni punto di vista, al coniuge superstite, per il quale si presume la vivenza a carico del coniuge scomparso. Si ricorda che tale diritto…
Leggi tutto