P.IVA 07091800487

Se cambio gestore fisso devo pagare?

Se cambio gestore fisso devo pagare?

Scopri se il tuo gestore ti addebita costi aggiuntivi

Quando si recede anticipatamente da un gestore fisso, spesso si incorre nelle spese e contributi di disattivazione. Le compagnie telefoniche richiedono una permanenza minima di 24 mesi sulle offerte adsl e fibra ottica, alla scadenza della quale è possibile cambiare gestore senza dover pagare nulla.

Spesso vi sono delle variabili che possono cambiare da operatore a operatore, pertanto è sempre consigliabile veridicare con il servizio clienti quale potrebbero essere i termini di condizioni in caso di recesso anticipato.

Con la norma entrata in vigore il 2019 fissata dall’AGCOM, l’operatore è tenuto a specificare quelli che sono i costi in caso di disattivazione anticipata o cessazione linea. Questi valori hanno un limite massimo che non possono superare il canone mensile che il cliente paga all’operatore stesso.

A seguire una panoramica dei costi legati alla disattivazione di una linea fissati dai vari operatori di telefonia:

  • TIM :in caso di passaggio ad altro operatore contributo di € 5,00, in caso di cessazione della linea € 30,00;
  • Vodafone :in caso di passaggio ad altro operatore o cessazione linea contributo di € 28,00;
  • Wind Tre : in caso di passaggio ad altro operatore o cessazione linea, contributo pari ad una mensilità di canone;
  • Fastweb :in caso di passaggio ad altro operatore o cessazione linea, contributo pari ad una mensilità di canone;
  • Tiscali :in caso di passaggio ad altro operatore o cessazione linea, contributo pari ad una mensilità di canone;; per linee wireless J4+ non è previsto alcun costo di disattivazione;

Inoltre occorre fare attenzione ai seguenti punti sempre nel caso in cui decidiate di cessare anticipatamente il rapporto con il vostro operatore:

  • Verifica con il servizio clienti se i device forniti come router ti sono stati forniti a rate;
  • Verificare se per il device a rate acquistati vi sono ulteriori rate da pagare, perché in questo caso vi sarà richiesto il saldo in un’unica fattura:
  • Verificare se in caso da passaggio al nuovo operatore tra le clausole contrattuali accettate promozioni o contributi per attivazione, sono scontati o presenti o del tutto gratuiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.