P.IVA 07091800487

Pensione ai superstiti in favore del coniuge separato per colpa o con addebito

Pensione ai superstiti in favore del coniuge separato per colpa o con addebito

La pensione ai superstiti in favore del coniuge separato (per colpa o con addebito) spetta a quest’ultimo anche se non ha diritto agli alimenti, perché la sua figura risulta assimilata, sotto ogni punto di vista, al coniuge superstite, per il quale si presume la vivenza a carico del coniuge scomparso. Si ricorda che tale diritto è riconosciuto per separazioni passate in giudicato con sentenza.

A comunicarlo la circolare INPS n.19/2022, che ha recepito le sentenze della Cassazione n. 2606/2018 e n.7464/2019

Nuovi destinatari della pensione ai superstiti in favore del coniuge separato per colpa o con addebito

I nuovi destinatari della pensione ai superstiti in favore del coniuge separato (per colpa o con addebito) risultano essere quindi anche i coniugi separati senza diritto agli alimenti, se stabilito da una sentenza passata in giudicato

Requisiti

Per conoscere i requisiti di accesso a tale pensione ai superstiti, l’INPS rimanda alla circolare n.185/2015, sottolineando però il nuovo orientamento fin qui riportato per i coniugi separati con colpa o addebito.

Nuove domande di pensione ai superstiti per coniuge separato per colpa o con addebito

Le nuove domande di pensione ai superstiti per coniuge separato per colpa o con addebito devono essere valutate sulla base dell’orientamento giuridico fin qui riportato, a partire dalla data di pubblicazione della circolare INPS n.19/2022, ossia a partire dal 1° febbraio 2022.

Vuoi inviare la domanda di pensione ai superstiti? Clicca qui

Domande respinte

Le domane respinte finora possono essere riesaminate (sulla base di questo nuovo orientamento) previa richiesta del titolare, se nel frattempo non è intervenuta una sentenza passata in giudicato.

Ricorsi amministrativi per pensioni ai superstiti

La revoca o la ricostituzione delle pensioni già erogate agli altri superstiti (come figli, fratelli, genitori etc) il cui diritto sia considerato concorrente o incompatibile con quello dei nuovi destinatari (ossia i coniugi superstiti separati di cui abbiamo parlato finora) avverranno senza richiedere il recupero delle somme già versate, come da circolare INPS n.47/2018

Revoca e ricostituzione delle pensioni già erogate agli altri superstiti

Per i ricorsi amministrativi per pensioni ai superstiti puoi rivolgerti a Inpas Confsal cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.