P.IVA 07091800487

Invalidità civile: visite di revisione

Invalidità civile: visite di revisione

Nuova procedura per la revisione dell’invalidità civile da parte dell’INPS

Per la visita di revisione dell’invalidità civile, una nuova gestione è stata comunicata dall’Inps con il messaggio n.926/2022, in cui si va a introdurre la nuova procedura di convocazione dell’interessato alla periodica visita che accerti la permanenza delle condizioni sanitarie presenti nel verbale di accertamento dell’invalidità civile stessa. Infatti, secondo la normativa, è l’Istituto di Previdenza a dover appurare, con cadenza regolare, la presenza della patologia che ha portato all’invalidità civile, nei casi in cui, a livello sanitario, sia presente la possibilità di un cambiamento delle condizioni patologiche, e quindi la possibilità di una reversibilità della patologia.

Si ricorda che, qualora l’interessato non si presenti alla visita di revisione e non comunichi impedimenti e/o motivazioni, i benefici legati all’invalidità civile saranno sospesi, e poi, in seguito, revocati.

Nuova gestione delle visite di revisione dell’invalidità civile

La nuova gestione delle visite di revisione dell’invalidità civile si basa su una semplificazione della procedura, in modo da renderla meno gravosa per gli interessati. Infatti, la nuova procedura prevede che:

  • verrà inviata una comunicazione all’interessato, tramite lettera, 4 mesi prima della visita di revisione, per invitarlo a inoltrare online (tramite la sezione “Allegazione documentazione Sanitaria Invalidità Civile”) la propria documentazione sanitaria, non oltre 40 giorni dal ricevimento della lettera. Si può anche scegliere la “valutazione sugli atti” da parte delle commissioni mediche preposte, in modo che possano redigere atti attraverso una valutazione obiettiva, sia per le nuove istanze che per le revisioni;
  • se la documentazione inviata risulta sufficiente e idonea, la revisione sarà conclusa proprio in base alla valutazione degli atti. In caso contrario, sarà fissata la data per una visita diretta di revisione, comunicata all’interessato tramite raccomanda A/R e tramite SMS, se si dispone del numero telefonico. Sulla sezione MyInps dell’Inps è possibile verificare costantemente la data della visita diretta di revisione, comunicata, sempre se si dispone del contatto telefonico, anche attraverso un servizio di chiamata istituito dall’Inps;
  • se non si può presenziare alla visita così come programmata, è possibile inviare la documentazione che giustifichi l’assenza direttamente alla sede territorialmente competente dell’Inps. Qualora venga accolta, verrà programmata un’altra data utile per la visita di revisione;
  • nei casi, invece, di assenza ingiustificata, verranno sospesi i benefici derivati dall’invalidità civile, anche economici, in via cautelativa. Si avranno, successivamente alla sospensione e previa comunicazione, 90 giorni di tempo per presentare una valida giustificazione all’assenza, decorsi i quali si vedrà revocato definitivamente ogni beneficio legato all’invalidità civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto è protetto ! Non sei autorizzato a stampare l\'anteprima di questa pagina, grazie